martedì 28 maggio 2013

Bisogno di leggerezza




Impronte & Trucca-bimbi


E dopo il Mandala, anche questa settimana è intensa:
Dopodomani un piccolo laboratorio con la creta e 13 bimbi delle elementari,
e Sabato pomeriggio fino a sera, sarò a Cernusco Lombardone per la notte bianca dei piccoli, e mi prodigherò a dipingere il viso ai bambini. 
Ovviamente anche io avrò il mio trucco....e non è difficile immaginare quale sarà! ;) 
Riuscirò mai a trovare il tempo per studiare qualcosa di teorico? 
 Intanto vi presento la valigetta delle "impronte" che attende impaziente giovedì! 

domenica 26 maggio 2013

E infine....Mandala!

L'odore del mare,
le sfumature,
la creazione condivisa ma libera,
l'emozione fortissima quando tutto viene distrutto e i colori si mescolano,
e infine....un dono per chi ha osservato. 










giovedì 23 maggio 2013

Frullato di volpe

Sono come dentro un frullatore.
Ieri ho dimenticato il mio zaino sul treno, e non c'è stato modo di recuperarlo.
Sono andati persi i miei appunti di neuropsichiatria infantile, un libro, delle dispense, 
il mio materiale per scrivere....oltre naturalmente allo zaino stesso.
Amarezza a palate. C'erano comunque cose a cui tenevo lì dentro. 
Vivo sul treno, ho sempre mille cose da portarmi dietro e sono stanca morta.
Ecco il risultato.
...E domani. Domani inizia lo spostamento.
Sabato 25 in Liguria, sotto al castello di San Terenzo, ci sarà il famoso Mandala di sale, che ormai è un evento caratteristico del mio biennio specialistico.
Io per scaramanzia non vi dico nulla ( qualcuno già sa e magari ride sotto ai baffi, perchè l'anno scorso si sentiva esattamente come me.. ) sperando di riuscire a fare una bellissima esperienza e delle bellissime foto.
Sperando che le nuvole temporalesche si facciano un esame di coscienza, e che il colore possa avere la meglio. Ad ogni modo sarà bello rivedere il mare.


Oggi per tirarmi un pò su il morale ho iniziato a fare un lavoretto....e poi l' ho steso al sole.
Per fortuna poi son riuscita ritirare il tutto prima che scoppiasse l'ennesimo temporale.
Beh  vado. Mi butto nell'avventura, mettendo in borsa un impermeabile e incrociando le dita sporche di acrilico! 

venerdì 17 maggio 2013

Donne che cuciono parole....



Mani che si muovono,
parole che si uniscono tramite piccoli ponti.
La morbida arrendevolezza della stoffa,
la forza dell'ago,
e il filo rosso che è come una vena, un canale fluido e cavo, 
in cui scorre la corrente delle nostre parole.

E poi....
questo è il tempo della stanchezza, 
ma anche del raccolto.
Quando si iniziano a tirare le fila e a rimettere in ordine le cose,
e ci si rende finalmente conto di tutto ciò che è stato fatto.

martedì 14 maggio 2013

Per il ragazzo-stella

Ora che questa giornata è finita posso scrivere.
Ora che il momento è passato, che sono passate le ombre della notte agitate dalla luce di un piccolo lume, ed un'altra notte è alle porte.
Ora che finalmente posso sciogliere le parole, che rimanevano chiuse in un piccolo nodo di prudenza e attesa.
Scrivo. E scrivo che ti vorrei qui adesso per stringerti e farti sentire che ci sono, e quindi in effetti il mio spirito è lì vicino a te, e non ha nessuna importanza che tu te ne accorga.
Perchè io so, io sento. Ho miliardi di occhi, e tutti sono puntati sul tuo cuore.
Sollievo e tristezza si intrecciano come nubi e sole,adesso, ora, mentre il treno corre.
Sono sentimenti pieni di dolore, lussureggianti e profondi. 
Quando tornerai laverò via un pò di questo dolore, e amandolo lo renderemo simile a un canto.
Avremo cicatrici ben pulite e un cuore al sicuro.


lunedì 13 maggio 2013

Papaveri, Salvia, e arcobaleno


Le piccole cose continuano a splendere,
il tempo è folle, ma la cosa ovviamente mi piace, dato che in meno di 10 minuti 
questo fine settimana ha temporaleggiato, grandinato, 
e dato che diluviava con il sole c'è stato perfino un arcobaleno!


I papaveri sono più rossi che mai,
 quest'anno mi sembrano pure di più....sarà la pioggia?
Sarò io?  Beh, ad ogni modo se a fine giornata
 attraverso in bici la mia città per tornare a casa
e le mie mani e le mie braccia sono sporche di colore,
vuol dire che in fondo va tutto bene! 




Ps: Piccola nota botanica
- Alcuni parenti in trasferta dalle mie parti oltre a degli spettacolari dolcetti alle mandorle,han portato la notizia che il nostro vecchio paesino calabro, Armo, rischia di diventar famoso grazie a un tipo di salvia che si pensava estinta, ovvero la Salvia Ceratopylloides, per gli amici Salvia Incisa.
La sua storia è veramente affascinante. Fu scoperta da Arduino (botanico veronese vissuto nel 1700) nei dintorni di Reggio Calabria. Agli inizi del 1900 se ne erano perse le tracce e successivamente, per quasi un secolo, numerosi botanici avevano invano cercato di rintracciarla nelle località storiche di rinvenimento. 
Ma di recente, dalle parti di Armo, nelle zone impervie che li hanno preservati,
 sono stati censiti in tutto 50 individui.  La raccolta di semi ha consentito di riprodurla presso l’Orto Botanico “Pietro Castelli” di Messina, dove fiorisce rigogliosa. 
Considerata la sua rarità,dovrebbe essere protetta in quanto specie ad elevato rischio di estinzione.

mercoledì 8 maggio 2013

Forza



Tutta la forza che serve,
la voglio cercare nelle piccole cose...
le uniche davvero importanti,
detentrici di tutta la bellezza dell' Universo.



giovedì 2 maggio 2013

Il potenziale del rosso


Arriva anche Maggio, il re dei mesi.
Sontuoso, pieno di vita, un pò prepotente e bellissimo.
Quest'anno si nasconde dietro le nuvole, ma non riesce comunque ad ingannarmi.
Questo mese inizia con giornate pesanti e aggrovigliate,
ma il potenziale del rosso -minuscoli semi di papavero, gli sessi fiori che sono già spuntati sui binari- possono aiutare a districare la matassa, insieme a un gesto gentile, inconsapevole del proprio tempismo.