domenica 30 giugno 2013

La musica dell' uomo magnetico


A volte i Corvi danno suggerimenti musicali,
e a volte sono malinconici e affascinanti come in questo caso.
La voce di Pekka, credo mi farà compagnia durante molti viaggi, d'ora in poi...
Qui c'è la sua storia. 

sabato 29 giugno 2013

Onomastico..



Come ogni anno mi dimentico del giorno del mio onomastico.
Ma me lo ricordano le telefonate dei parenti lontani,
e i fuochi d'artificio e le bancherelle di S. Pietro  e Paolo, 
appuntamento immancabile di ogni estate da sempre. 
....Ovviamente in mezzo a km di bancherelle, 
io riesco a scovare la tazzina da caffè volpifera completa di piattino! 

martedì 25 giugno 2013

"BRERA OVUNQUE"

Ho trovato questo post anonimo sulla pagina Spotted dell'Accademia su Fb.
Lo rubo al volo e lo porto sulle pagine del mio blog, perchè anche se magari molti penseranno che siamo un pò esagerate, io e l'autrice di questo post, sentiamo per questo luogo le stesse cose. E riusciamo a vederci anche la bellezza. D'altronde, uno studente di belle-arti dovrebbe accorgersi della bellezza, quando la vive. Anche e aldilà dei mille problemi. E nonostante tutto, io sono fiera di quello che sto facendo, e in cui sto sperando, là, nel labirinto di corridoi e aule. 
Ecco dunque il post:

" L'ultima settimana di Brera. Brera che un po' amo e un po' odio, che la vedo femmina, grigia e un po' lesbica, che ha un cortile così triste ma quando splende il sole un po' mi riempe il cuore, che le aule sono grandi quanto la mia cucina ma riescono a darmi un senso di accoglienza a volte sì e a volte no, che quando non ci vado me ne dimentico e sto così bene perché è un po' come un mondo a parte dove tutti hanno un po' lo stesso obiettivo e dove non mi sento giudicata perché tutti sono così diversi e felici di dirlo ed esprimerlo e capisci che la normalità è tutto ed è la mancanza di comunicazione nel mondo reale e a creare paranoie. Brera è dove ho incontrato i migliori amici che abbia mai avuto, che sono come una famiglia, e quando manca qualcuno ci sentiamo un po' incompleti e siamo tutti così estremamente diversi e ci prendiamo un po' in giro per questo ma non cambieremmo mai niente l'uno dell'altro. Brera è frustrazione perché si amano arti diverse, perché ci si chiede cos'è l'arte e tutti rispondono e nessuno risponde e ci si sente un po' confusi e io mi pongo infinite domande. Brera è avere ambizioni e non averne. Brera è imparare la storia del mondo attraverso i disegni e i colori, è trovare insegnanti che sono maestri di vita e trovarne altri da buttare via, è rifare corsi, è perdere tempo è aspettare, rimandare e alla fine farcela. Brera sono io. Brera sei te. Brera sono tutti. Brera sono le cartellette ingombranti in metropolitana, sono le mani sporche d'inchiostro, sono le vagine e gli arcobaleni. A Brera più il lavoro è porno e meglio è. Brera è l'orto botanico, narcisi e magnolie tra gli alti palazzi grigi dove puoi sdraiarti a guardare il cielo e sentirti parte del mondo. Brera è finire il liceo, presentarti il primo giorno e trovarti catapultata in un'altra dimensione e la domanda è "mi ritiro o ci provo? ci provo". Brera è avere 22anni e chiederci cosa sarà del nostro futuro. Brera sono capelli colorati, vestiti sporchi e vestiti a fiori, sono fotografie, piccioni e pomeriggi al bar perché abitiamo tutti troppo lontani per vederci la sera. Brera è il Napoleone con le chiappe lucide sotto la pioggia, sono le persone che vengono un po' da tutta Italia e un po' da tutto il mondo. Brera è un altro mondo. E anche se dovessi essere li l'anno prossimo questa settimana finisce un po' un pezzetto di vita. Brera, arte, amore e crescita. ♥"


Grazie autrice sconosciuta.  Grazie davvero. E domani....sotto con psichiatria! 

lunedì 24 giugno 2013

Luna rosa e Vuoto rosso


Aria fresca dono dei temporali del mattino presto, e finalmente le idee chiare sul cosa fare e quando farlo. Amo sistemare, mettere a posto, raccogliere e rivedere quello che è stato fatto durante l'anno. Specialmente se l'anno in questione è stato pazzesco. Da dopodomani si inizia a levarsi qualche sassolino dai sandali. E poi....beh magari finalmente capiremo anche quando iniziare a preparare il vecchio camper per il lungo viaggio di sempre.....


....e nel frattempo, dato che preparo le cose anche a lungo termine per non dovermi portare troppo "lavoro" anche in vacanza, vi svelo qualcosa che ho preparato per Settembre, a proposito del VUOTO.
Il concetto di vuoto, mi è caro da molto tempo, e fa parte di insegnamenti importanti e di un sentire che mi porterò appresso per sempre, ma è anche molto complesso da spiegare a parole e da rappresentare.
Per ora metto soltanto questa foto. Un ringraziamento speciale a Ste, che è stato paziente ad assecondarmi, in un pomeriggio "creativo" un pò sui generis! 


Su questi miei stati d'animo finalmente più sicuri e più attivi, veglia la "luna rosa" più grande e più bella dell'anno. La sua vicinanza crea grandi onde di sensazioni e idee, che ovviamente sono le benvenute!
Stanotte invece è la notte di San Giovanni. La notte in cui le erbe danno il meglio di sè, e le volpi si affrettano a spegnere il computer e andare nei campi....

venerdì 21 giugno 2013

Buona Estate!


Ieri sera io e la mia famiglia abbiamo mangiato in giardino.
Ed esattamente in una serata come quella, qualche anno fa, scrissi le mie prime parole al Corvo.
Fu l'inizio di qualcosa che cambiò le nostre vite.
Direi che è sempre un buon ricordo per dare il benvenuto all'estate! 


...Vi auguro che la vostra sia luminosa e rilassante, piena di colore! 

martedì 18 giugno 2013

Lucciole per lanterne



Weekend estivi:
Quei meravigliosi periodo in cui -appena calano le tenebre e la temperature diventa gradevole- puoi:
- Andare indietro nel tempo di almeno 800 anni
-Dormire sotto un tiglio su un mega lettone gonfiabile completo di cuscini e lenzuola
 - Ingozzarti di involtini primavera
- Bere decisamente troppa grappa di rose
- Attraversare le colline in macchina cantando a squarciagola almeno 10 canzoni diverse
- Arrivare all'inizio del bosco per andare a vedere un mare di lucciole danzanti, e ascoltare i versi delle volpi. 


Poi il weekend finisce, i libri da studiare e le cose da fare rimangono lì 
e il caldo cerca di annientarti, trasformandoti in uno zombie pigro.
Per fortuna la "regola 408" aiuta!! 

1200-2013








venerdì 14 giugno 2013

Giugno. Il tempo sospeso...



Sto iniziando finalmente a preparare gli esami.
E ho una serie di piccole buste azzurre che aspettano di partire.
Ci penso ogni santo giorno, ma per adesso attendono. 


Tutto è sospeso, fuori c'è il sole fa caldo ( finalmente ) ma io quasi non me ne accorgo. Però questo fine settimana c'è una rievocazione storica vicino a casa di Stefano, e sarà una buona occasione per mettere fuori il naso, cambiare un pò atmosfera. 



Nonostante tutto, c'è un angolo della mia mente che è sempre fisso su un paio di luoghi,
e sul momento in cui potrò farvi ritorno.
Tutto cambia, ma questo no. 


lunedì 10 giugno 2013

martedì 4 giugno 2013

Elettricità pesante


Ho tanti libri da leggere
e gli occhi stanchi.
Per scacciare questa elettricità pesante,
servono respiri profondi
e tutta la magia del presente.
La sensazione di "non sapere" è paralizzante,
ma tutto ciò che devo sapere è già dentro di me.


Ps: ....Le frittelle di rose, di certo possono aiutare!