lunedì 14 maggio 2012

Confine



Il confine tra questo mondo e un'altro,
il confine tra visibile e invisibile.
I cigni lo sanno, conoscono il fiume scuro e nero che scorre,
proprio come scorrono la vita e il tempo dell'uomo.
Per questo spesso, gli amuleti ( nonchè acciarini da usare con l'esca e la pietra focaia)
dell'amico fabbro hanno le due estremità dalla forma di testa di cigno.
Uno bianco,uno nero. Uno qui,e uno identico ma dai contorni che sfuggono ai vivi,come della foto.
Motivo che ricorre anche nel mio amuleto, quello nato il 28 Febbraio come me.
Da lontano, arriva l'occasione un pò triste per pensare a queste cose,
e un sogno mi aveva avvertita, ma alla maniera dei sogni, 
e non sapevo esattamente a chi fosse riferito l'avvertimento.
...Così è nata quest'immagine.

Nessun commento:

Posta un commento