sabato 30 maggio 2015

L' Opera Condivisa: foto dall' inaugurazione













L' OPERA CONDIVISA

In mostra dal 30 Maggio al 15 Giugno
Mar-Sab dalle 16 alle 19
Dom dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19
Fondazione San Domenico
Via Verdelli 6 
Crema
Ingresso libero

venerdì 29 maggio 2015

L' OPERA CONDIVISA: 10 anni di Terapeutica Artistica


"Essendo nel 2015 il decimo anno d’ attività formativa ed educativa che ci ha visto presenti in oltre 50 realtà che investono l’arte nel sociale , una Mostra rappresenta un momento di riflessione sulla ricerca artistica che si è consolidata nel Biennio. "

Ogni volta che nel percorso della Terapeutica Artistica abbiamo attivato nuovi progetti laboratoriali, strutturando atelier sperimentali nei diversi luoghi di cura come psichiatria, pediatria, oncologia, geriatria, patologia della gravidanza,carceri, scuola ecc la nostra ricerca si è riconosciuta in quella produzione artistica che abbiamo chiamato OPERA CONDIVISA per la particolarità di essere stata prodotta da tutti i partecipanti presenti nei luoghi d’intervento.


....Mancano ormai poche ore all'inaugurazione,
e anche i lavori del laboratorio in India hanno ormai il loro posto nella bellissima cornice della Fondazione San Domenico di Crema. 
Presto arriveranno le foto, ma se siete curiosi e non riuscite ad aspettare....non mancate!

domenica 17 maggio 2015

Erbusco, sguardi felici


Quelli di chi mi dice:
"che bello essere finalmente dall'altra parte della corda"




...e i miei,
perchè sento di poter condividere parte delle mie profondità.
( In questo momento sono un mare di blu con al centro qualcosa di rosso vibrante ) 


- Illustrazione ipnotica di Jaime Zollars - 

venerdì 15 maggio 2015

E mentre ero distratta....è arrivato Maggio!

Se l'anno scorso in questo periodo vagavo per Milano con il cuore un pò appannato e gli occhi attenti, oggi a volte mi sveglio nel letto di Vic, mi dò da fare per organizzare mostre, trasporto circa 200 lavori ricamati in una valigia arancione, e scrivo la tesi. Anche se il sole splende alla stessa maniera è tutto diverso.
Ci sono mercatini e rievocazioni, i semi dei pioppi che volano nell'aria come una strana neve soffice e pensieri leggeri, mi impegno in tante cose ma vivo anche alla giornata.


Le lucciole hanno iniziato a volare sui campi come minuscoli fuochi fatui e i papaveri sono macchie di rosso vivo nel sole. Inizio a sentire la stagione che mi entra nel sangue facendomi un pò pizzicare le vene, e forse nelle ultime due notti, aver danzato con il fuoco ( una novità in collaborazione con i vecchi amici di Stultifera Navis di cui presto vi dirò... ) ha un pò favorito questo risveglio annuale di cui sono sempre grata e a cui sempre mi abbandono, pensando ogni volta che la primavera inoltrata è la più violenta delle stagioni: 
tutto in natura spinge in questo momento, tutto è un brulichio, un fermento di vita, e il cambiamento è sempre il benvenuto!