venerdì 15 maggio 2015

E mentre ero distratta....è arrivato Maggio!

Se l'anno scorso in questo periodo vagavo per Milano con il cuore un pò appannato e gli occhi attenti, oggi a volte mi sveglio nel letto di Vic, mi dò da fare per organizzare mostre, trasporto circa 200 lavori ricamati in una valigia arancione, e scrivo la tesi. Anche se il sole splende alla stessa maniera è tutto diverso.
Ci sono mercatini e rievocazioni, i semi dei pioppi che volano nell'aria come una strana neve soffice e pensieri leggeri, mi impegno in tante cose ma vivo anche alla giornata.


Le lucciole hanno iniziato a volare sui campi come minuscoli fuochi fatui e i papaveri sono macchie di rosso vivo nel sole. Inizio a sentire la stagione che mi entra nel sangue facendomi un pò pizzicare le vene, e forse nelle ultime due notti, aver danzato con il fuoco ( una novità in collaborazione con i vecchi amici di Stultifera Navis di cui presto vi dirò... ) ha un pò favorito questo risveglio annuale di cui sono sempre grata e a cui sempre mi abbandono, pensando ogni volta che la primavera inoltrata è la più violenta delle stagioni: 
tutto in natura spinge in questo momento, tutto è un brulichio, un fermento di vita, e il cambiamento è sempre il benvenuto!

Nessun commento:

Posta un commento