venerdì 5 novembre 2010

Il pioppo e i corvi


Ieri camminavo per gli argini che mi conoscono così bene....
gli stivali affondavano nel fango facendo rumori buffi,
e intorno a me era pieno di gorgoglii.

Ieri non so come è successo ma c'era qualcosa nell'aria dell'autunno inoltrato,
e il vecchio pioppo che haq perso le foglie prima di tutti gli albero mi ha fatto
un regalo speciale. Questa:



Poi mentre mi trovavo nei paraggi della tana della volpe
(che ho trovato ben scavata e con un nuovo ingresso fresco fresco...
il chè mi fa molto piacere)
ho iniziato a sentire gracchiare.
Un rumore che ha interrotto i miei pensieri e mi ha rapita.
Il rumore che come sempre fa un pò sussultare il mio cuore.
Prima solo uno.
Volava da solo in cerchio,chiamando a gran voce.
Poi altri due,poi sei,poi dieci.....poi non ho più potuto contarli sopra di me
e il rumore che facevano tutti insieme era incredibile.
Mi hanno inchiodata a testa in sù e mi hanno fatto venire i brividi.
La loro voce era come una palla che passava da uno all'altro.
Un messaggio.......il corvo è stato soddisfatto quando glel'ho raccontato.
Lui lo sa. Era la sua lingua,quella.








Nessun commento:

Posta un commento