lunedì 10 gennaio 2011

Capodanno pugliese....


Il 28 Dicembre ho mollato tutto il parentardo alle prese con i bagordi e sono salita sul primo treno per Taranto. Fare una cosa del genere da Reggio Calabria significa affrontare più o meno 7 ore di viaggio su un trenino diesel che fa tutte le fermate....ma fortunatamente il paesaggio non era affatto male,e i libri non mi mancavano!





Poi tutti insieme dalla stazione di Taranto a Oria.....il paese del mio ragazzo: un luogo grazioso e caratteristico,con le sue strade e stradine di pietra,le chiese barocche e il grande castello svevo....











....E ovviamente non poteva mancare la gita ad Alberobello,
dove mi sono davvero divertita a fare foto in mezzo ai trulli!








Trulli che sui tetti,a scopo protettivo hanno dipinti simboli antichissimi:
alcuni hanno a che fare con i pianeti,quelli più tardi con la simbologia del cristianesimo,ma moltissimi hanno un'origine molto più antica,talmente antica da essere come sempre comune,
come ad esempio questa bellissima ruota solare:








Il tre Gennaio ho ripreso il treno per la Calabria (Questa volta un bel diretto proveniente da Milano,vecchio e con gli scompartimenti....come piace a me!)
ed ecco che appena prima di venire via,la mia terra di origine mi fa un'ultimo incredibile regalo:

Il fenomeno della fata Morgana!
Non era affatto estate e nemmeno mattina,ma la nebbia e la luce hanno complottato per mostrarmi qualcosa che volevo vedere da tempo!






Davvero un'esperienza quasi mistica: Il mare era completamente nascosto dalla nebbia bassa,e come si vede dalla foto (scattata dall'interno del camper) le coste della Sicilia sembravano doppie e addirittura triple,e l'effetto ottico creava fiordi che i realtà non esitono.
.....Un bel modo per dire "arrivederci" !


Nessun commento:

Posta un commento