venerdì 12 agosto 2011

I alopùda ce ta logos...


Ovvero: La volpe e le parole...
Attraversando la zone della Locride e l'area Grecanica (luoghi che presto mostrerò al mio ragazzo) per tornare ad Armo, ascoltando "Kalinifta" mentre fuori dal finestrino sfilavano gli ulivi,il mare e le colline antiche e smussate,non potevo fare a meno di pensare al grecanico: l'antica lingua parlata dai greci che fondarono colonie in Calabria. Molti termini del dialetto provengono da questa lingua,ed in qualche paesino viene acora parlata e i nomi delle vie sono scritti sia in Italiano che in grecanico.
Negli utimi anni per fortuna questo patrimonio linguistico-culturale è stato riscoperto e viene valorizzato. Personalmente ,questa lingua delle radici mi incuriosisce molto:
Così parlavano i miei avi!
Dunque cercando su internet ho trovato questo vocabolario molto interessante.

Nessun commento:

Posta un commento