domenica 30 gennaio 2011

I giorni della Merla


....Quest'anno promettono bene,
infatti fuori dalla finestra fiocca fitto fitto e il camino è acceso!

Stanotte metterò fuori la ciotola con l'acqua
e domani mattina cercherò di capire cosa vuole dirmi il ghiaccio....
Qui trovate la tradizionale leggenda legata a questi tre giorni.
Ora il mio bel ragazzo è tornato a casa e lo rivedrò il prossimo fine settimana,
intanto c'è tanto da scrivere,leggere,preparare,disegnare...per l'accademia e non!


Caleidoscopio




Questo piccolo e semplice oggetto ha il potere di estraniarmi completamente da tutto:
Passerei ore a contemplare i colori e le forme che cambiano senza mai essere uguali,proprio come i fiocchi di neve...
Questo poi ha all'interno piccole creature dei prati,
e ho scoperto che provare a fotografarlo è molto interessante...
A proposito di cose interessanti: ho iniziato un piccolo corso di stop-motion con Ste e Jenny, e dobbiamo seriamente iniziare a pensare ad una storia per poter disegnare quanto meno uno story-board,ma per quanto riguarda soggetto e materiali una specie di idea ci sarebbe già...ma non anticipo ancora nulla...




Sulla torre più alta.....


Approfittando di una passeggiata in centro con il mio ragazzo venuto dalla Brianza, ho fatto qualcosa che non facevo da quando avevo 5 anni: salire i 502 gradini del Torrazzo e godermi il panorama di Cremona dall'alto...
...abbiamo perfino avvistato la mia cascina! La gita è stata ancora più suggestiva perchè non c'erano altri visitatori oltre a noi due....














Sogni e colori...



Ecco due delle ultime creazioni....
la cui ispirazione è decisamente onirica!






lunedì 10 gennaio 2011

Consegna speciale...

Se hai come una seconda famiglia in Finlandia,una famiglia molto particolare,
può capitare che una mattina piovosa di Gennaio ti svegli e che sul tuo tavolo della cucina ci sia un pacco avvolto nella carta a quadretti rossi e bianchi,

e che dentro tu ci possa trovare cose come....
delle calze di lana rossa fatte a mano con ricamata una volpe,



Incenso alla rosa in grani e relativo carbone provenienti dal monastero di Valamo che cercherò di usare con saggezza e che appena il tempo me lo permetterà
porterò vicino al grande pioppo e ad altri luoghi speciali, una cartolina da parte di Annukka con una sua foto,un tamburo e una volpe (è anche per lei un animale importante)
un sacchetto di infuso di germogli d'abete raccolti a Siikaj
ärvi (uno dei posti dove ho lasciato un pezzo di ♥)



E poi una p
omata con 11 erbe utile un pò per tutto, le caramelle alla fragola e due stampe: Una con le farfalle diurne,e una con "le piante perenni della nonna" tra cui il famoso Ukontulikukka,il Verbasco....



...stampe c
he insieme al bigliettino arricchiscono l'angolo della mia stanza in cui tengo i tamburi e tutto il resto....hmm magari per l'occasione posso anche farvi dare una sbirciatina....



E poi dulcis i
n fundo..... Aprire il frigrorifero e vedere QUESTA lattina di birra, fa un pò l'effetto di un piccolo teletrasporto!



Effetto favorito an
che dalla mia animalesca abitudine di annusare le cose, specialmente se queste cose sono vegetali,oppure vengono da lontano,se sono appartenute a persone care,o se si tratta di libri e carta stampata,secondo questa mia abitudine l'unguento verde che mi è stato mandato ha l'odore stesso della terra che ho conosciuto: Un miscuglio dolce di erbe,fumo e acqua dolce....d'altronde si è mai vista una volpe che non annusa? :) Oltre a tutto questo c'erano anche altre cose per altre persone,che in parte sono state già consegnate,e che in parte verranno consegnate presto....il filo rosso è più caldo,lungo e robusto che mai! Mi ha un pò commosso ricevere queste cose,e sono contenta che quelle spedite da me siano arrivate tutte sane e salve. Spero con tutto il cuore di rivedere presto Irene e il Corvo.
Penso a loro ogni giorno,li sento vicini ogni giorno,
e la strada che ho scelto è molto lunga...ho mille pensieri in proposito,
ma per quanti ne possa fare il cuore è sempre deciso, lui in fondo non ha mai avuto nessun dubbio,e io mi fido della saggezza silenziosa di Korppi.
Adesso ho molti libri da leggere e molto lavoro da fare,
ma quando avrò finito sarà come aver spostato un tronco caduto dal sentiero.
Le volpi camminano mettendo una zampina dietro l'altra,lasciano una traccia dritta,
come un'unica striscia di piccole impronte ordinate.



Capodanno pugliese....


Il 28 Dicembre ho mollato tutto il parentardo alle prese con i bagordi e sono salita sul primo treno per Taranto. Fare una cosa del genere da Reggio Calabria significa affrontare più o meno 7 ore di viaggio su un trenino diesel che fa tutte le fermate....ma fortunatamente il paesaggio non era affatto male,e i libri non mi mancavano!





Poi tutti insieme dalla stazione di Taranto a Oria.....il paese del mio ragazzo: un luogo grazioso e caratteristico,con le sue strade e stradine di pietra,le chiese barocche e il grande castello svevo....











....E ovviamente non poteva mancare la gita ad Alberobello,
dove mi sono davvero divertita a fare foto in mezzo ai trulli!








Trulli che sui tetti,a scopo protettivo hanno dipinti simboli antichissimi:
alcuni hanno a che fare con i pianeti,quelli più tardi con la simbologia del cristianesimo,ma moltissimi hanno un'origine molto più antica,talmente antica da essere come sempre comune,
come ad esempio questa bellissima ruota solare:








Il tre Gennaio ho ripreso il treno per la Calabria (Questa volta un bel diretto proveniente da Milano,vecchio e con gli scompartimenti....come piace a me!)
ed ecco che appena prima di venire via,la mia terra di origine mi fa un'ultimo incredibile regalo:

Il fenomeno della fata Morgana!
Non era affatto estate e nemmeno mattina,ma la nebbia e la luce hanno complottato per mostrarmi qualcosa che volevo vedere da tempo!






Davvero un'esperienza quasi mistica: Il mare era completamente nascosto dalla nebbia bassa,e come si vede dalla foto (scattata dall'interno del camper) le coste della Sicilia sembravano doppie e addirittura triple,e l'effetto ottico creava fiordi che i realtà non esitono.
.....Un bel modo per dire "arrivederci" !


Foto da un altro mondo...


Dopo l'assenza delle vacanze di natalizie,rieccomi qui a scrivere!
Ovviamente non posso che mostrarvi qualche foto di questo soggiorno invernale in Calabria e Puglia,dove la temperatura (atmosferica e non solo) è mooolto diversa! Basti dire che non ho quasi mai avuto davvero bisogno del cappotto! :)

Questa è la facciata della mia casetta,ad Armo:



Questa è la valle in cui si trova il paese....
quella che mi protegge per qualche giorno dalla troppa tecnologia! ;)








Ovviamente non sono mancati i manicaretti (pure troppi) e nemmeno le befanine fatte a mano da regalare....alle zie! ;)