martedì 26 marzo 2013

No alla caccia alla volpe in Italia!



Ecco tutte le istruzioni per dare una mano:



INDIRIZZI EMAIL

presidente@provincia.siena.it; gabriele.berni@provincia.siena.it; annamaria.betti@provincia.siena.it; marmugi@provincia.siena.it; bianchi@provincia.siena.it; bianchi@provincia.siena.it; serena.signorini@provincia.siena.it; viviani@provincia.siena.it; saletti@provincia.siena.it; palazzi_l@provincia.siena.it; fazzi@provincia.siena.it

TESTO (ognuno di noi puo' inviarlo a nome proprio (facendo copia/incolla)

Egregi signori,
appena terminata la stagione venatoria con le sue 118 vittime, appena stabilito che oltre l'80% degli italiani è contrario alla caccia, considerato l'inquinamento genetico che i cacciatori hanno apportato alla fauna locale, tenuto conto dell'avvelenamento del suolo, preso atto che vengono sottratti habitat agli animali, che tali animali sono stati considerati, inutilmente, dall'art. 13 del Trattato di Lisbona esseri senzienti e non più cose, constatato che si aggirano le leggi con molta facilità quando si tratta di uccidere animali, ecc., la Provincia di Siena, alla quale tutto ciò evidentemente non interessa, ha ordinato di ridurre numericamente le volpi, ovvero, detto senza ipocrisia, di ammazzarle.

Dal primo di aprile inizierà la caccia alla volpe in tana. Sappiamo tutti cosa voglia dire. Piccoli, cuccioli appena nati verranno sbranati da cani addestrati ad entrare nelle tane e quelli che riusciranno a sfuggire a questa morte atroce saranno impallinati dai cacciatori appostati all'uscita della tana stessa ma anche dal finestrino della propria auto dove, comodamente seduti, staranno fumando una sigaretta. Nessuna possibilità di salvezza per gli animali. Un esercito ben armato effettuerà la riduzione numerica.

Noi non ci stiamo. Non ci stiamo nè per l'ammazzare, nè per la riduzione numerica, nè per il prelievo venatorio, nè per l'abbattimento selettivo, nè per qualunque altra perifrasi si voglia utilizzare per togliere la vita ad animali innocenti.

NON CI STIAMO!!

Nome, cognome, città

Siena, via libera alla mattanza delle volpi. Fin dentro la tana
Dal primo aprile comincerà a Siena (città che darebbe già in abbondanza, sul tema animali, con il terribile Palio annuale) la “caccia alla volpe in tana”. Una pratica barbara che va a sovrapporsi alla crudeltà della caccia e che ha messo sul piede di guerra tulle le associazioni animaliste, sopratutto del senese. Se non si interverrà per tempo a finire sbranati o impallinati saranno centinaia di esemplari adulti e cuccioli


Email presidente provincia siena: presidente@provincia.siena.it 

Profilo FB presidente provincia siena: https://www.facebook.com/simone.bezzini

Nessun commento:

Posta un commento