giovedì 17 giugno 2010

La luna,la tempesta,i rami...


Dopo i giorni di vento e tempesta dentro,ora vento e tempesta sono fuori: corrono sui campi,allagano le cantine della città e gonfiano il fiume che fa la voce grossa.
Nei giorni che ho passato fuori (fuori di casa,fuori di me,fuori in tutti i sensi...)
il vecchio Pioppo è stato come un'ancora.
Mi ha accolta e tenuta al sicuro vicino alle radici,sotto ai rami.
Guardando attraverso i suoi rami ho visto la luna cambiare.
E come la luna,come sempre,anche io danzerò in cerchio.
L'esperienza mi dice che questa quiete e quest'energia nuove torneranno a trasformarsi in tempesta,e io ricomincierò a scappare nei campi,e a non sopportare un tetto sulla testa.
Ma su tutto questo rami forti e radici profonde veglieranno amorevolmente,in modo semplice e concreto,senza troppe parole.
....Alcuni vecchi uomini e alcuni vecchi alberi sono molto simili.

Nessun commento:

Posta un commento