venerdì 10 settembre 2010

Ricordi....


Ho un pesce di creta nera
che ha odore di terra e fumo,
se lo si scuoto fa un piccolo rumore di sonaglio,
allegro come un sonaglio per bambini.
Ma la cosa più importante
è che porta i segni delle dita di chi l'ha creato:
li porta negli incavi degli occhi,
sulla piccola pinna dorsale,sulla coda piatta.
Quando penso che il tempo non scorra abbastanza veloce,
quando ho bisogno di quel particolare abbraccio,
quando devo calmarmi e pensare ad una cosa per volta,
lo disturbo dal suo sonno vicino ai tamburi e lo scuoto un pò.
Il suo suono mi fa sorridere,
immagino il suo creatore mentre lo modellava,
e il riflesso delle fiamme sul suo viso intento.
Spesso lo annuso,
perchè il suo odore mi riporta "a casa".
Forse colui che me l'ha regalato sapeva già che ne avrei avuto bisogno,
e se fosse qui ora mi direbbe:
"Non avere fretta,l'anima è un ponte..."



....E poi ecco che mi arriva una foto,
con qualcosa che avevo lasciato su un tavolo apposta.
Ora però si trova su un davanzale che posso riconoscere,
sempre a più di 2000 km da qui.
E qualcuno saltella sulla copertina,mi pare..... :)




Nessun commento:

Posta un commento