martedì 14 maggio 2013

Per il ragazzo-stella

Ora che questa giornata è finita posso scrivere.
Ora che il momento è passato, che sono passate le ombre della notte agitate dalla luce di un piccolo lume, ed un'altra notte è alle porte.
Ora che finalmente posso sciogliere le parole, che rimanevano chiuse in un piccolo nodo di prudenza e attesa.
Scrivo. E scrivo che ti vorrei qui adesso per stringerti e farti sentire che ci sono, e quindi in effetti il mio spirito è lì vicino a te, e non ha nessuna importanza che tu te ne accorga.
Perchè io so, io sento. Ho miliardi di occhi, e tutti sono puntati sul tuo cuore.
Sollievo e tristezza si intrecciano come nubi e sole,adesso, ora, mentre il treno corre.
Sono sentimenti pieni di dolore, lussureggianti e profondi. 
Quando tornerai laverò via un pò di questo dolore, e amandolo lo renderemo simile a un canto.
Avremo cicatrici ben pulite e un cuore al sicuro.


Nessun commento:

Posta un commento