lunedì 2 giugno 2014

Senza parole


Giugno mi coglie di sorpresa e mi ritrovo senza parole.
Sto vivendo tante emozioni, ho un miliardo di pensieri,
ma nessuna parola per raccontarli.
Vivo nel momento e il momento non lascia tracce visibili, mentre ne lascia molte che nessuno può vedere.
L'unica cosa che riesco a fare è raccogliere immagini silenziose, senza poi spiegare a nessuno il loro significato. E quello che sto facendo adesso è una specie di controsenso:
 sto usando delle parole per dire che sono rimasta senza.
Alterno momenti di paura a momenti di meravigliosa leggerezza.

Nessun commento:

Posta un commento