sabato 29 marzo 2014

Come nell'ovatta

Sole, impronte nel fango, sogni, cose da fare, pensieri come nubi.
e poi.....il compleanno della genitrice 
per la quale ho trovato questa conchiglia (Architectonica maxima )


e all'improvviso un mercatino qui a Cremona....
tocca ignorare questa strana sensazione di stasi, 
come quando le nuvole si fermano a lungo su un luogo e sono basse e pesanti,ma non piove mai.  Meglio ricordarsi di saper prendere, osservare le piccole cose e andare avanti. 


Nessun commento:

Posta un commento