giovedì 6 marzo 2014

Marzo



Con uno strascico lucente di pioggia sembra essere arrivata la primavera.
In questi giorni in cui non ho scritto nulla
ci sono stati amici, violette come un tappeto davanti alla tana della volpe,
attese, amiche che preparano unguenti e oli per la pelle,
tisane, quadrifogli, uno spicchio di luna.....
e adesso basta un pò di sole e tutto sembra esplodere:
le gemme sugli alberi, i boccioli che non riescono più a trattenersi.
C'è un fermento nella terra e nel sangue.
Tra non molto la sensazione si farà più forte,
mi sentirò prudere le vene.
Nulla può cambiare queste cose.
Nessuna difficoltà, nessun avvenimento, nulla.
Qualsiasi cosa porterà il futuro
Marzo continuerà sempre a scorticarmi,
e Maggio, il re dei mesi,
 a portarmi il rosso e a mettere in moto ogni cosa.

Nessun commento:

Posta un commento