lunedì 11 gennaio 2016

Dentro e fuori


Oggi è uno di quei giorni tutti sospesi, grigi e leggeri e pesanti (o meglio Densi) contemporaneamente. 
Sarà la pioggia? La pioggia fredda e la luce chiara, nebbiosa, grigia... le ho dentro, e non fanno male. 
Io sono dentro e io sono fuori, il mio cervello destro lo sa che i confini dei corpi materiali sono solo uno dei tanti modi di percepire, e che ce ne sono altri e altri e altri. 
Aria biancastra, nebbia densa, tutto lontano e tutto vicino, io fuori e tutto dentro.
Sono immensamente grata per la felicità delle persone che amo, per i vulcani, per i nuovi incontri, per lo Zazen, i cappelli pelosi e i semi di loto.

Nessun commento:

Posta un commento