mercoledì 4 agosto 2010

Di nuovo in viaggio.



Il vecchio camper è pronto,c'è un gabbiano in volo disegnato sulla sua facciata,
e adesso io mi accingo a spegnere il computer e a metterlo nella sua borsa.

Per quasi un mese sarò senza internet e telefono,nella terra delle mie origini,il computer mi servirà per scrivere,riguardare fotografie e sopratutto da stereo!
Spero che il corvo e Irene vedano i messaggi che ho lasciato per loro....
Abbandono la mia stanza che ormai è a posto con le sue pareti azzurre
(come i mirtilli dice Irene)

e ancora una volta sarò in viaggio.
Ma questo è il viaggio lungo attraverso l'Italia che faccio da quand'ero piccina.
Il viaggio verso le radici greche e bizantine,
verso un paesino sull'aspromonte dal nome Armo,
dove le strade regalano fossili che erano l'antico fondo del mare,
e dove la ginestra,il finocchio selvatico,e il rosmarino profumano l'aria....
Arrivederci.



2 commenti:

  1. Buone vacanze in terra di Calabria. Una terra non meno affascinante di quella dei mille laghi.

    RispondiElimina
  2. Già....e pensare che la mia tesi di laurea sarà praticamente come un ponte tra le antiche tradizioni di quaggiù e quelle di lassù. :)
    Ho radici nel Sud Italia e rami in Finlandia!
    Meraviglioso!

    RispondiElimina