domenica 1 agosto 2010

Siikajärvi


21-22/7/2010




Lo sguardo che tanto temevo si è trasformato in un abbraccio.
Sono stata in macchina muta come un pesce,
aggrappandomi al lungo pelo del suo vecchio cane di nome
Armo. Lo stesso nome del mio paese in aspromonte.
Più tardi ho sudato nuda nel buio,
trattenendo un pò il fiato quando l'acqua sulle pietre bollenti
(löyly) cercava di rubarmelo,e sono stata amorevolmente frustata da rami di betulla (vihta) per poi venire accolta dalle acque tranquille del lago.
Ho mangiato piccole patate novelle con la buccia e salmone nel burro guardando le rondini dare la caccia agli insetti,sentendo crescere il calore dentro di me.
Abbiamo lavato i piatti in silenzio nelle acque del lago,
sorridendo appena e usando rametti di abete come spugna,
la farfalla si è poi poi posata sulle mie dita sotto agli occhi di tutti.
Io e Irene l'abbiamo osservata impigliarsi in una tela di ragno per poi riuscire a liberarsene,mentre il corvo preparava la barca.
Lo sciabordio dei suoi remi mi ha cullata e mi ha quasi fatta crollare,non meno della sua voce che cantava una ninna nanna lappone
che parlava dei "fuochi della volpe" cioè l'aurora boreale.
La sua voce che poi è risuonata nella cassa della Tammorra salentina che gli ho regalato,su cui hanno corso le sue dita esperte facendo correre anche il mio cuore.
Lacrime di gioia e gratitudine premono nei miei occhi per uscire,e mi vengono in mente tutte le parole che vorrei dire domani.
Tra le pareti di legno più graziose che abbia mai visto,
orso riposa mentre io penso e scrivo.
Dietro le tapparelle di tela bianca il sole brilla ancora come in un tramonto senza fine.
Ma io non posso restare chiusa dentro,neppure in un posto tanto grazioso
con un mondo così meraviglioso fuori e con tutte queste emozioni addosso.
Così,mentre seduta sul piccolo molo mangio i mirtilli che ho raccolto poco lontano,ecco che una spettacolare alba fa la sua comparsa.
Poco dopo le acque del lago sono così liscie e calme da sembrare uno specchio,
ed io non capisco più se i gabbiani volano nell'acqua o se le pulci d'acqua camminano in cielo.


2 commenti:

  1. Deve essere stata davvero una splendida giornata in riva al lago del lavarello.

    RispondiElimina
  2. La mia prima giornata Finlandese....non credo che la dimenticherò facilmente! ;)

    RispondiElimina