venerdì 11 ottobre 2013

Il Giallo e l' Universo sono in combutta!


Il giallo mi vuole parlare! E allora ascoltiamolo.
La mia "Prof. dei colori" mi dice che il mio lavoro è Ok. 
Pieno di "Tesori" . Ma che metaforicamente parlando deve essere più giallo.
Che in pratica si traduce con le mie immagini stampate GRANDI GRANDI in modo che chi le vede possa farsi venire un infarto (ossa nere, scheletri vestiti di giallo, ecc... ) 
E io mi dico ok. Si può fare, e mi incuriosisce pure. 
Vado a prendere la metro per tornare a casa. 
E qui inizia il bello.
1) La linea è quella gialla
2) C'è un gigante cartellone della pubblicità che recita: " Tira fuori il giallo che c'è in te!" 
( La foto fa schifo al cavolo, ma ero lontana e piuttosto basita )


3 ) Arrivo in Centrale e prendo il treno. Il treno che viene qui a Cremona, città di Stradivari.
Ad un certo punto, mentre Ale se la dorme beata in compagnia di "Mascella" ( un pezzo della mia opera nera )


 si sente risuonare un violino. Ma non un violino zingaro rattoppato con lo scotch, veloce come il diavolo. No no. Proprio una cosa raffinata da orchestra!
Allora mi alzo e vado a vedere.
Trovo quest'apparizione:  una famosa e bellissima artista della Bielorussia, che sul tragitto per la mia città non riesce a tenere il violino fermo nella sua custodia e suona. Suona facendo diventare questo viaggio ordinario qualcosa di fantastico! Il suo vestito è GIALLO che più giallo non si può. 


La donna-scheletro del mio sogno ( e di conseguenza della mia opera gialla ) ha pure lei un vestito giallo che più giallo non si può! 


4) Arrivo a casa e mi concedo un pò di sano cazzeggio su internet.
Trovo questa scemenza qui: 


Alzo gli occhi al cielo, mi viene un pò da ridere e alzando le mani dico: "Ok ok, Universo! Ho ricevuto il messaggio. Tiro fuori il giallo che c'è in me!"  Dal 14 Ottobre, saremo meno piccoli e meno nascosti. Posso smetterla di bagnare la mia coda di volpe per farla sembrare una normale coda di cane, e permetterle di gonfiarsi tutta. Mi hanno sgamato...e visto che sono una volpe, ne approfitterò!

5 commenti:

  1. Buon giallo allora!!!! Il mondo te lo dice: tira fuori il giallo! era successo anche a me (e beccavo tutti semafori gialli in macchina e a piedi! ahahah! benedetto giallo! un abbraccio!

    RispondiElimina
  2. Grazie! :) Ma tu per caso hai studiato Arte Terapia a Lecco?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no! ho frequentato solo terapeutica a brera!

      Elimina
  3. Oh cielo.
    Questa è bella.

    E poi il giallo è un colore che va incoraggiato, se deve uscire, perché altrimenti davvero uno ne sta alla larga, no? Non ti affascina facile come gli altri colori, sa essere acido. A maneggiare con stile il giallo serve specialità tutta speciale.

    Vai, Volpe, sono curiosa!!!

    RispondiElimina
  4. Eh sì hai proprio ragione. Il giallo dà un sacco di grane a tutti! A fare dei fogli monocromi gialli, ad alcune ragazze veniva fin malditesta! Ma mi sa che non sfuggirò...eh!eh!

    RispondiElimina