giovedì 24 ottobre 2013

Profondo blu



Giorni in cui mi perdo a guardare il mondo,

in cui le mani si muovono come sempre e il resto cerca di seguirle 
ma si distrae per tutte le piccole cose buone, estatico...
tipo oggi, gli zingari: 
erano alti e giovani, avevano gli occhi allegri, capelli neri raccolti in lunghissime trecce lucide e spesse, e gli strumenti musicali sulle spalle. Una parte di me li avrebbe seguiti volentieri in capo al mondo.
Oppure  ieri, la comitiva di finlandesi trovati sul treno:
avevano un sacco di valigie e il loro accento mi faceva sospirare, abbiamo anche parlato un pò e si sono stupiti del mio finlandese autodidatta rendendomi felice. Sono scesi a Cremona e li ho lasciati ai loro giri, spero l'abbiano gradita questa piccola città.
E ancora oggi, la ragazza-lupo: non riesce a stare ferma, è vorace, ha fame d'anima, ed è sempre in viaggio. Mi ha portato del pigmento blu dal Marocco. Un blu talmente vibrante che riempe gli occhi e ti catapulta nelle sue profondità. Ascoltare la ragazza-lupo è come leggere un romanzo di Verne, come stare alle calcagna di un'esploratrice vittoriana un pò volubile, ma è anche sentirne il fuoco interiore e la fame, e sospirare come un vecchio cane, perchè sai benissimo che dovrà sfamarsi da sola. 
E  domani.....domani cosa avrò da osservare? 


4 commenti:

  1. Il blu (questo poi) è invece molto più facile da amare, del giallo (come va col giallo?), ma il blu è come quegli amanti difficili e intensi e fragili: è facile amarli, ma tremendamente difficile farsi sentire amati.

    Tu, vedo, il blu lo stai amando bene.

    Ogni volta che mi parlano del blu, mi accorgo che non gli scrivo mai.

    RispondiElimina
  2. Ah per me, se il giallo fosse blu sarebbe tutto più facile. Costruisco un seme,quindi è ancora difficile capire come va con il giallo. Ma se la fortuna mi assiste tra non molto avrò una grande prova da fare con me stessa. E stai pur certa che te ne parlerò, pescetto! Il freddo del blu non mi gela,sarà che sono una che ha sempre caldo....sempre pure in inverno! Bah! Dev'esserci una certa logica in tutto questo... ;))

    RispondiElimina
  3. A proposito, secondo qualcuno il blu è caldo, invece.
    http://www.ilpost.it/2013/05/28/la-vie-d-adele-cannes/
    :)

    Non vedo l'ora di saperne di più.

    P!

    RispondiElimina
  4. Sì credo anche io che possa essere caldo! Te lo spiegherò un giorno! ;))

    RispondiElimina