lunedì 2 novembre 2009

"Il viaggio della strega bambina"


Amo molto leggere. Non esiste momento in cui non stia leggendo qualcosa...a volte perfino più libri contemporaneamente!
Quindi di tanto in tanto,posterò la trama di qualche libro che ho trovato interessante,ad iniziare da questo:

"Mi chiamo Mary. Sono una strega.
O meglio,qualcuno mi chiama così.
"figlia del diavolo","strega bambina",mi sibilano per strada,anche se non conosco nè mio padre nè mia madre.
Conosco solo mia nonna,Alice Nuttall: Mamma Nuttall per i vicini.
Mi ha tirata su da quando ero piccola.Se anche sapeva chi erano i miei genitori non me l'ha mai detto.
"Figli del re degli elfi e della regina delle fate,ecco chi sei tu."
Viviamo in una casetta al limitare della foresta,nonna,io,il suo gatto e il mio coniglio.
Vivevamo,cioè.
Ora non ci viviamo più.
Sono venuti uomini a trascinarla via. Uomini con giacche nere e cappelli alti come campanili.
Hanno infilzato il gatto su una picca,hanno spaccato la testa al coniglio sbattendolo contro al muro.
Hanno detto che quelle non erano creature di Dio ma demoni,il diavolo stesso camuffato. Hanno gettato quella massa di carne e pelo nel letame,e hanno minacciato di fare la stessa cosa a me e a lei,se non confessava i suoi peccati.
Poi l'hanno portata via".



"Una vecchia trapunta cela le pagine di un diario del 1600. Pagine che raccontano la storia di Mary, nipote di una strega. Quando la nonna viene condannata per stregoneria, Mary scappa per sfuggire allo stesso destino e si imbarca su una nave diretta in America, dove spera di trovare una nuova casa, un luogo dove poter essere una persona diversa. Presto cade vittima di superstizioni e sospetti che potrebbero farle subire lo stesso fato di sua nonna. Ma Mary è decisa a non farsi calpestare, torturare e uccidere per un crimine immaginario come la stregoneria."

( Celia Rees "Il viaggio della strega bambina" - Salani Editore )

Nessun commento:

Posta un commento